poesia

L’ora nostra

Luce chiara intorno a me
steso
penso
guardando in su

tu ti sdrai accanto a me
e lasci scoperta la pelle tua

brillano gli occhi tuoi
sul tuo volto
giovanissimo
dove celi appena un po’
la tua intima malizia

io ti sfioro
come un fiore
a pelo d’acqua
che va
dove lo porta la corrente
e che gira e gira
proprio lì
dove gli occhi tuoi
si perdono
e il respiro tuo
si ferma e trema.

Era l’ora tutta nostra
dopo il pranzo
tutti si scordavano di noi
e noi di loro.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...