Uncategorized

Domande scomode

Incontrai per caso
un mio vecchio caro amico
restammo insieme
un’intera mattinata
seduti ad un tavolino
di un bar
in mezzo a tanta gente
in una piazza
a ricordare i vecchi tempi…
poi…
gli domandai:
Dimmi qualcosa di te che non so…
Dimmi qualcosa di te che tieni nascosto.
Ci fu un gran silenzio…
io scrivo poesie
in un blog che tengo nascosto
a tutti quelli che mi conoscono.
Cerco Dio,
leggo molto,
medito,
il mio lavoro va malissimo,
ho sofferto per molti anni
e continuo a farlo
per qualcosa di devastante, che ora,
non riesco a dirti, dissi io.
Io non amo più mia moglie e mi ubriaco tutte le sere, disse lui.
Ci guardammo negli occhi
per pochi istanti
poi posammo gli occhi
sulle belle donne che passavano di lì
-come ai vecchi tempi-
ma,
lo facemmo con la mia mano
sulla sua mano
il contatto era leggero
ma più forte
di tutto quello che ci circondava
e del tempo.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...