messaggio, poesia, Uncategorized

Dove sei?

Rocchì, Rocchì, dove sei?

Lo so che non tornerai indietro, lo so che dovrò attendere per saperne di più. Io ti parlo come se nulla fosse accaduto. Sì, quando sto solo e ti penso mi rattristo, mi commuovo, ma niente di che, anzi, un po’ mi piace Rocchì, è come se fossi più in confidenza con la parte migliore di me.

Ti parlerò ancora Rocchì, senza chiederti nulla, senza raccontarti nulla. Sarà un sorriso del cuore, sarà una nuvola che si specchia sull’acqua quieta in alta montagna. Sarà quel che è di un falco che taglia il vento. Non sarà un’illusione. Sarà solo un cuore triste che ride. Hai presente la faccia dei figli piccoli quando piangono e noi papà facciamo gli scemi per farli ridere? Ecco, adesso tu stai lì Rocchì in quella magia che piange e che ride e mentre ti scrivo ho proprio quelle due facce, e così…, Tu, mi stai più vicino.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...