Filosofia, Oltre, poesia, Uncategorized

Dai tagli penetra la luce

Per capirti
ho dovuto soffrire.
Per capire quel che mi era nascosto
ho dovuto essere parsimonioso
nell’apprendere e nel dimenticare.
Grazie alle ferite interminabili,
inaspettate, incomprensibili, inconfessabili…,
mi sono accorto della delicatezza
nascosta negli uomini invisibili.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...