poesia, politica

Metà strada

Gridatemi pure dentro

maledetti bastardi

freddi e umidi

come vecchi cancelli abbandonati.

La TV è accesa

i giornali sul tavolo

e le chiacchiere vuote tutto intorno

a saltellare sulle zampe di avvoltoi sgangherati.

Odio il vostro schifo

l’inutilità dei vostri sforzi

l’insensatezza dei vostri giorni

ed odio anche me

che ho appreso molte cose

restando a metà strada

tra voi ed il forse

con un infimo silenzio

sulla mia pelle

Annunci
Standard